Visita “Il Museo che non c’è”

Accedi a “Il Museo che non c’è” da PC, MAC o Tablet Scarica l’App da smartphone o da tablet La Fondazione De Fornaris ha acquisito dal 1982 a oggi un importante patrimonio di opere – dipinti, sculture, installazioni e fogli di grafica – ma non dispone di un proprio museo. L’intera

Continua a leggere

La Fondazione De Fornaris lancia “Il Museo che non c’è”

È online il nuovo Museo Virtuale della Fondazione De Fornaris, nato per permettere agli appassionati di tutto il mondo di conoscere da vicino pezzi tra i più significativi della collezione della Fondazione De Fornaris, come “L’angelo annunziatore” di Hayez, “, “L’amore nella vita” di Giuseppe Pellizza da Volpedo e “Natura

Continua a leggere

Il programma di Radio3 “A3 Il formato dell’arte” ha ospitato il Presidente Piergiorgio Re

“Sabato 9 gennaio “Il Museo che non c’è” è approdato a Radio 3, nel programma “A3 Il formato dell’arte”, punto di riferimento settimanale per i cultori della materia. La conduttrice Elena Del Drago ha intervistato il presidente della Fondazione De Fornaris Piergiorgio Re, che ha illustrato  le varie fasi in cui si è sviluppato

Continua a leggere

“Il Museo che non c’è”: conferenza stampa in diretta streaming su Zoom

La conferenza stampa di presentazione del “Il Museo che non c’è”, si terrà il 2 dicembre 2020 alle ore 11. Segui la diretta su Zoom https://us02web.zoom.us/j/88192328871

Continua a leggere

“Il primato dell’opera”

Si intitola “Il primato dell’opera” il  nuovo allestimento della collezione del ‘900 della Gam,  realizzato di recente a cura  del direttore Riccardo Passoni.  Numerosi i pezzi esposti che appartengono alle raccolte della  Fondazione De Fornaris: tra questi, “Natura morta con salame” (1919) di Giorgio de Chirico, “La donna e l’armatura”

Continua a leggere

Il restauro di “In limine” di Giuseppe Penone

E’ quasi terminato il restauro conservativo dell’opera di Giuseppe Penone “In limine”, realizzata nel 2011 dalla Fondazione De Fornaris in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e inaugurata il 18 aprile di quell’anno dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La monumentale scultura, collocata in corso Galileo Ferraris di fianco alla

Continua a leggere

Ritratto di Massimo d’Azeglio

E’ tornato a casa, dopo essere stato ammirato nella mostra  milanese “Romanticismo”, il bel “Ritratto di Massimo d’Azeglio (Ritratto d’uomo)” del 1835, acquistato nel 2016 dalla Fondazione De Fornaris. A lungo ritenuto un “Autoritratto” dello stesso artista e scrittore, dopo approfondite ricerche è risultato essere un dipinto di Giuseppe Molteni,

Continua a leggere

Il Fondo Passanti presto accessibile sul web

Si è conclusa in questi giorni la digitalizzazione  del Fondo Archivistico dell’architetto Mario Passanti (Rosario de Santa Fé, 1901 – Torino 1975), acquisito dalla Fondazione De Fornaris nel 1992. Comprende disegni, manoscritti, progetti, fotografie, lastre, negativi, album, schizzi, per un totale di oltre 15.000 elementi.L’impegnativo lavoro di schedatura, acquisizione e

Continua a leggere

Nuove acquisizioni

Due dipinti di Francesco Tabusso  - ”Il vecchio castagno”, olio su tela del 1956, e “Allegoria immaginaria senz’allegria gambe all’aria” o “Allegoria immaginaria” o “Allegoria”, olio su tavola del 1966 - sono entrati a fare parte di recente  delle collezioni della  Fondazione De Fornaris. Appartengono a due diversi periodi dell’artista,

Continua a leggere

I lunedì dell’arte

Come si costruisce, si conserva e si gestisce una collezione museale? E come si presenta al pubblico?

Continua a leggere