RAGALZI Sergio

Torino, 1951

Esordisce nell’83. Si dedica alla pittura, sulla linea di una violenta e schematica figurazione che richiama F. Kline, Dubuffet, Fautrier. Figure-ombre di grandi dimensioni, su tela o sagome in ferro, presentano echi ancestrali, sessuali, animali (Ombre atomiche, 1985-’86). Realizza grandi sculture in forme organiche brute, larvali, con una crescente componente astratta.


Artist's Artworks