Post a comment

Maternità (Le prigioniere), (1952)

Forma-matrice in scagliola incisa con azione diretta, 25 x 35.3 cm.

FD123

CASORATI Felice

Novara, 1883 - Torino, 1963 Pittore e scultore. Figura eminente nel quadro artistico torinese e italiano. A Torino dal 1918, si lega a Venturi, Gobetti, Gualino divenendo una personalità di punta dell'avanguardia culturale torinese. La sua pittura raccoglie le esperienze delle Secessioni, di Espressionismo e Metafisica, ricomponendole, con poche pause, in un ordine teso e apollineo, dove si riaffaccia la lezione del Rinascimento italiano unita ad astratte armonie volumetriche. Dal 1952 è stato Direttore dell'Accademia Albertina di Torino.